sabato 11 febbraio 2012

Le Chiacchiere (oppure Frappe) di Benedetta Parodi

Carnevale è ormai alle porte, la festa tanto attesa soprattutto dai più piccini ed è a loro che Benedetta Parodi ha dedicato la puntata di Venerdì 10 Febbraio presentandoci la ricetta di uno dei dolci caratteristici di questa festività pagana, vale a dire le famose chiacchiere. Le chiacchiere o frappe sono dei dolci fritti, quindi non certo magri, e cosparsi, alla fine, di zucchero a velo. Le chiacchiere sono conosciute ed apprezzate in tutta Italia seppur con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere appunto in Lombardia, cenci  in Toscana, frappe in Emilia, bugie in Piemonte e così via. 





Le chicchiere hanno un'antica tradizione che risale sin dai tempi dell'antica Roma dove erano note con il nome latino di frictilia, dolci fritti nel grasso che gli antichi Romani preparavano proprio durante il periodo dell'odierno carnevale e in grande quantità perchè dovevano durare per tutto il periodo quaresimale.


Tempo di preparazione: per preparare le nostre chicchiere ci serviranno circa 15 min.

  • 4 uova
  • 500 grammi di farina
  • 50 ml di olio
  • 3 cucchiai di zucchero
  • olio di semi
  • zucchero a velo qb
  • sale

Procedimento per preparare le Chiacchiere (o Frappe) con la ricetta di Benedetta Parodi

Iniziamo con il rompere le uova ed aggiungerle alla farina disposta a fontana, aggiungiamo poi l'olio e lo zucchero (foto 1) nelle quantità e dosi previste e iniziamo ad impastare il tutto con le mani (foto 2) (chi non volesse sporcarsi le mani, anche se sarebbe molto più indicato, può usare un cucchiaio).
Foto tratte dalla video ricetta del programma I menù di Benedetta in onda su La7


Ottenuto un impasto amalgamato, bisogna ricavarne una sfoglia sottile utilizzando l'apposita macchinetta (foto 3) per poi ritagliare delle strisce rettangolari utilizzando l'apposita rotella (quella per fare i ravioli, tanto per intenderci) (foto 4).

Adesso arriva la parte più complicata: bisogna fare un'incisione al centro di ogni rettangolo e rigirarlo come se si volesse realizzare un fiocco (se la spiegazione non è molto chiara, vi suggerisco di guardare il video e capirete che non è po così difficile coem sembra 8-) ).

Foto tratte dalla video ricetta del programma I menù di Benedetta in onda su La7

Ottenuti questi fiocchi di pasta, fate scaldare dell'olio bollente in una pentola e friggeteci le nostre chiacchiere (foto 5). Quando diventeranno dorate, toglietele dalla padella, mettetele in un piatto con della carta assorbente e, quando si saranno raffreddate un pò, completate il piatto spolverando con dello zucchero a velo (foto 6).

Video della ricetta delle Chiacchiere di Benedetta Parodi



Consiglio

E' importante per avere delle chiacchiare o frappe fragranti usare un olio ben caldo ma non bollente, in modo da non bruciare la pasta. Bisogna lasciarle friggere per circa un minuto da ambo i lati fino ad assumere un colore dorato. Quando l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura, dovete mantenere il fuoco vivace ma non alto. Per capire se l'olio è arrivato alla giusta temperatura, immergete uno stuzzicadenti: se compariranno delle bollicine intorno allo stuzzicadenti allora è tempo di iniziare a friggere le vostre chiacchiere.

Curiosità

Altre varianti delle chiacchiere prevedono di utilizzare della grappa o, in sostituzione, del rum, o marsala, o il brandy, ecc... oppure la semplice buccia di limone grattugiata. Le chiacchiere si possono presentare anche in forme diverse, per esempio la romboidale, la quadrata, la rettangolare, ma anche la striscia annodata. Per renderle ancora più gustose si è soliti cospargele di zucchero a velo o zucchero semolato, anche se adesso in commercio si trovano anche quelle ricoperte di cioccolato

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...